Festival dell'Immagine

Un'organizzazione: Associazione "Riflessi D'Arte" Tel. 3283422272

Menu

07 SIMONA ANNA CIARAMICOLI


SIMONA CIARAMICOLI | Sezione: Dipinto

SIMONA CIARAMICOLI

Artista: SIMONA CIARAMICOLI

Città: CASSINA RIZZARDI

Contatta l'artista

Galleria dell'Artista


DESCRIZIONE OPERA | BIOGRAFIA

ARTISTA: SIMONA CIARAMICOLI

 

CATEGORIA DIPINTI PROFESSIONISTI

OTTAVA EDIZIONE del FESTIVAL DELL’IMMAGINE

“La donna tra arte e passione”

 

 

Simona Ciaramicoli

Nasco a Como nel 1971, ho sempre amato la pittura e l’arte in generale. Crescendo sviluppo il mio percorso ed il mio “Essere” tra Como e Milano, dapprima frequentando la scuola di Stilismo a Como, successivamente l’Istituito d’Arte di Cantù, per poi approdare nel 1992 all’Accademia di Belle Arti di Brera laureandomi con lode, presentando la tesi dal titolo “La piega, il corpo  e la materia. L’inflessione o linee di P. Klee attraverso un testo di G. Deleuze”.   Con la prevalenza di colori scuri identifico le ombre, elemento che determina la linea, la piega e la fluidità soprattutto di un corpo femminile; così facendo cerco di far prendere vita al corpo tra il mondo e se stesso, contrastando l’elemento principale con colori di fondo energici e significativi aiutandomi con il contrasto di materiali opachi come l’acrilico contrastato a volte con smalti lucidi. 

In ogni dipinto cerco di far emergere la bellezza del corpo, la sua leggerezza e la sua importanza in ogni singola posa.

 

Da Ottobre 2015 collaboro attivamente, in supporto ai fondatori, con Associazione M’Arte, Milano; trattasi di un’associazione indipendente che ha l’obiettivo di promuovere artisti emergenti.

Da Ottobre 2017 Insegno Arte agli alunni delle elementari presso Istituto Orsoline di San Carlo a Saronno (VA)

Di seguito alcune delle esposizione – tra le più significative, alle quali ho partecipato :

04/2018 I DAUNI . III EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE  D’ARTE. VIESTE

03/2018 BIPERSONALE “FRIENDS” CON THOMAS RUSSO PRESSO GRAPPA MAZZETTI-MARCALLO

01/2018   PREMIAZIONE PER IL PREMIO DELLA CRITICA DEL  7° TROFEO GAUDENZIANO  – NOVARA

12/2017  METART “RUSSIAN IMMAGINATION” Spazio Volume 33 – MILANO               

11/2017 PERSONALE “ Ombre e Colori “ Galleria Molino – MILANO

07/2017 METART “Limmagine nell’immagine” 57a Biennale di Venezia, Palazzo Zenobio ((VE)

06/2017 PROFONDO BLU Art Saloon Frames Art & Design C/O Scuderia degli Estensi, Tivoli

06/2017 PROFONDO BLU Art Saloon Frames Art & Design – Ariccia (Roma)

​05/2017 MONZA VESTE L’ARTE – Villa Reale , Monza (MB)

​05/2017 ARTE SUL NAVIGLIO GRANDE XXIX° Edizione- Milano

​04/2017 PREMIO NAZIONALE d’ARTE CITTA’ DI NOVARA – Palazzo del Broletto. Novara (NO)

​07/1996 “Giovani artisti dell’Accademia di Belle Arti di Brera” esposizione collettiva c/o biblioteca comunale di Lenno (Co)

 05/1996  “In Accademia aspetti dell’incisione contemporanea” c/o Accademia di Belle Arti di L’Aquila (AQ)

 

Simona Ciaramicoli

 

Amo rappresentare il corpo umano, specialmente la figura femminile, che mi piace enfatizzare non nelle forme canoniche di donna oggetto, bensì nell’armonia delle linee che la contraddistinguono dando importanza ad ogni singolo tratto, linea od ombra. Nella maggior parte delle mie opere, mi soffermo su particolari specifici che a mio avviso mettono in rilievo la femminilità, la sensualità e la bellezza di una donna; infatti le mie opere hanno tratti molto semplici e morbidi, a contrasto con un fondo di colore unico proprio per far prendere vita al corpo tra il mondo e se stesso, ovverosia tra chi osserva un mio dipinto e me stessa.

Questo mio modo di rappresentare la donna, vuole dare l’opportunità di guardare il corpo femminile fuori dagli schemi che vengono proposti oggi, appunto di donna oggetto, sfruttata nella sua immagine in maniera negativa o spesso troppo volgare e con uno stereotipo che di sovente è lontano dalla realtà.  

Questa rappresentazione la troviamo spesso nella pubblicità, influenzando lo spettatore sia consapevolmente ma, soprattutto, nel subconsci. Gli stereotopi a cui , in molti momenti delle nostre giornate, siamo sottoposti potrebbero indurre a scelte di vita non corrette o false a volte ossessionate Cerco, per lo più, di non condizionare il pensiero di chi osserva, cercando di non originare l’oggettificazione della persona; in questo modo il corpo non diventa più una merce , uno strumento del volere e del piacere altrui ma semplicemente uno sguardo pulito sulla bellezza interiore .

Anzi proprio per questo motivo , Nelle mie opere che rappresentano volti, sottolineo ed evidenzio l’espressione in tutta la sua intensità, volendo trasmettere a coloro che osservano i miei quadri l’emozione nella sua parte più intensa ; in questo caso utilizzo i colori in maniera significativa e decisa e mirata allo scopo.

Per come sono caratterialmente mi è difficile spiegare a parole i sentimenti e le emozioni che provo e che istintivamente riesco invece a tradurre con un gesto di colore

Spero , quindi, di essere riuscita trasmettervi la mia Arte

 

Inoltre dicono della mia pittura  :

 

“Attimi, istanti come schegge di pensiero che si affacciano improvvisi e fluttuano in bilico tra ricordo ed emozione, questa la sensazione prima, nel guardare le opere di Simona, si resta un passo indietro per timore di rompere l’incanto, tuttavia la potenza del gesto pittorico ha effetto magnetico, sembra di entrare nei pensieri stessi del soggetto, in equilibrio, in un spazio puramente concettuale. Si potrebbe dire che più che pittura la sua sia un’azione pittorica attraverso la quale indagare l’essenza del soggetto, plasmarlo, identificarlo sul piano emotivo , sì da tracciarne un profilo psicologico e intimo.. Talento e tecnica raccontano questa giovane artista e la materia stessa da cui nascono le sue opere”